Share/Save/Bookmark

Imprenditori, operatori ed esperti si confrontano sul futuro del fotovoltaico in Italia

Nell’ambito della Manifestazione Zero Emission Rome 2011, che si terrà alla Fiera di Roma dal 14 al 16 settembre, ANIE/GIFI organizza il convegno sulle prospettive del mercato fotovoltaico italiano. Al dibattito che si terrà il 15 settembre nella sala Baebiana dalle 10 alle 13, sarà presente anche il ministro allo Sviluppo Economico, On. Paolo Romani.

 

“L’obiettivo del convegno è analizzare gli scenari dello sviluppo a medio termine sia dell’industria che del mercato fotovoltaico italiano, in un’ottica di strategia energetica nazionale - dice Valerio Natalizia, presidente di GIFI-ANIE. Questo incontro ha l’ambizione di illustrare i punti chiave del mercato italiano all’interno di un più ampio contesto internazionale, quindi i suoi vantaggi, gli elementi di criticità e le possibili soluzioni per una crescita sana e stabile nel tempo. Siamo fermamente convinti che le riflessioni che emergeranno saranno utili per continuare a dialogare con il Governo e le Parti coinvolte sui principali temi in materia di Energia, quale il Piano Energetico Nazionale e la Rete Elettrica, oltre a fornire un più chiaro quadro del futuro del settore”.

Oltre al presidente GIFI-ANIE, Valerio Natalizia, saranno presenti:

  • Ingmar Wilhelm, Presidente EPIA
  • Arturo Lorenzoni, IEFE
  • Rappresentante AEEG
  • Stefania de Feo, Confindustria

E’ prevista anche una tavola rotonda, con l’obiettivo di riflettere con gli operatori della filiera italiana su temi importanti quali: l’evoluzione dei differenti segmenti di mercato, la contrazione dei margini operativi e la diversificazione del business per riuscire ad esportare il nostro know how a livello globale.  Alla tavola rotonda parteciperanno:

  • Giovanni Borlenghi, Servizio Filiere Produttive e Credito Agevolato - CariParma
  • Ambrogio Boselli, AD Answer Drives
  • Mauro Curiale, AD 3Sun
  • Giovanni Girotto, Desk Energy - Mediocredito Italiano
  • Paolo Mutti, AD EEMS/Solsonica
  • Stefano Neri, Presidente Terni Energia
  • Glauco Pensini, Export Sales Director SIEL/SIAC
  • Luca Piffer, County Manager LDK Solar Italy
  • Giuseppe Prestigiovanni, DG Gehrlicher Solar Italia


Commenti  

 
0 # Nino Privitera 2011-11-28 21:17
Convinto assertore della necessità di salvaguardare l’ambiente, nel mese di luglio 08 ho realizzato a mie spese un impianto fotovoltaico sulla mia abitazione. l’impianto è in regime di convenzione con “scambio sul posto” con il GSE.
Nel mese di giugno, Enel Energia mi recapita alcune fatture con la richiesta di pagamento per circa 2.500 euro per l’energia che ho prelevato nel periodo luglio 2008–dic. 2010! IL mio impianto nello stesso periodo ha fornito energia al punto tale da darmi un saldo a mio favore di circa 2000 kwh.
Com’è possibile che debba pagare l’energia da me prodotta, anche riscontrando un attivo e pagarla a prezzo da sanguisuga?
Ho inviato un ricorso a: Enel Energia, GSE e Autorità per l’energia, Ad oggi non ho ricevuto alcuna risposta, ma un’altra fattura da Enel energia!
Cordiali saluti Antonino Privitera

Cell. 392.0825970
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
 
porno