Modificare gli spazi: creare un open space

Uno degli interventi che oggi resta il più richiesto durante la fase di ristrutturazione è quello che modifica gli spazi del soggiorno e della cucina, andando a unire i due ambienti. Si viene così a creare un cosiddetto openspace cioè uno spazio che comprende sia la zona living che l’angolo cottura. Uno grande spazio di questo tipo si presta meglio a cucine molto grandi, magari con la penisola per poter fare colazione al bancone. Importantissimo in questo caso è l’arredo che deve essere continuo e unico per cucina e living così da non creare stacchi.

Rifare il bagno: togliere la vasca in muratura

Ancora oggi moltissimi bagni hanno ancora la vasca in muratura che è davvero antiestetica in diverse situazioni, otre che scomoda soprattutto per le persone più anziane. La soluzione migliore che può essere facilmente ottenuta grazie alla ristrutturazione è togliere la vasca e mettere al suo posto un pratico e box doccia. Non è obbligatorio sistemare il box nel medesimo punto in cui si trovava la vasca ma lo si fa per maggiore comodità così non si devono toccare i tubi idraulici. La vasca in muratura è anche difficile da tenere pulita perché spesso si forma una antiestetica patina gialla sul fondo e porta via un sacco di spazio, rendo il bagno molto più piccolo e angusto di quello che sarebbe in realtà.

Cambiare i pavimenti: posare nuovi pavimenti

Uno dei lavori che risulta esser tra i più richiesti in caso di ristrutturazioni edili è il cambio dei pavimenti così che si possa avere in casa un nuovo rivestimento molto più moderno e curato. La scelta dei pavimenti è molto importante in questi casi perché fa da base all’arredo, oltre ad esser già di per sé un elemento che fa arredamento, soprattutto quando si parla di soluzioni stravaganti. I pavimenti vanno scelti in base allo stile di arredo che si intende realizzare in casa.

Per maggiori info: www.ristrutturazioniediliroma.com