Ognuno avrà una definizione diversa di un fantastico viaggio in campeggio, ma come ti prepari per l’avventura conta molto. Uno dei segreti per un’entusiasmante avventura all’aria aperta è una corretta pianificazione, e se non è la prima volta che approcci al campeggio sai già quanto perdere o lasciare alcuni oggetti possa rovinare l’intero viaggio.

Per organizzarti e pianificare al meglio il tuo viaggio senza spendere molto, abbiamo creato un elenco di consigli utili per il campeggio che devi sfruttare.

1. Scegli correttamente il campeggio

Sebbene ci siano diversi campeggi tra cui scegliere, devi essere vigile nella selezione. Bisognerà considerare diversi fattori, come le attività che puoi intraprendere, ciò che il campeggio consente e non consente.

Non è molto bello partire e poi scoprire che il campeggio che hai scelto limita alcune attività e l’ambiente non è favorevole. Ancora peggio: ti rendi conto che alcuni degli oggetti che hai portato con te non sono ammessi.

Ora, per evitare tutta questa confusione, è necessario fare qualche ricerca sui migliori campeggi. Una volta fatta una prima cernita, è possibile confrontare costo e regole per pianificare in anticipo.

2. Non ignorare il tempo

Nota che sarai coinvolto in diverse attività all’aperto, quindi non puoi pianificare il tuo viaggio e permetterti di ignorare il tempo. Questo può variare a seconda della località che intendi visitare.

Dopo aver identificato il tuo campeggio preferito, devi controllare le condizioni meteorologiche prevalenti, chiaramente del luogo che visiterai (tanti si scordano di questo “piccolo” fattore).

3. Occhio alla tenda

Dal momento che non puoi portare il letto nel tuo campeggio, dovrai investire in una tenda di qualità. Tuttavia, anche se avere una tenda di alta qualità può fare un’enorme differenza, non avere idea di come installarla può rovinare la tua avventura.

Immagina uno scenario in cui vai in campeggio in un luogo ventoso o durante la stagione delle piogge, solo per poi scoprire al tuo ritorno che la tenda è sprofondata sotto la pioggia o distrutta dai venti. Quindi, prima di poter pianificare il campeggio, è necessario familiarizzare con diversi modi di allestire una tenda.

4. Scelta del mezzo di trasporto

Esistono diversi mezzi di trasporto tra cui scegliere a seconda del luogo che si intende visitare. Se stai campeggiando vicino a casa, puoi scegliere di utilizzare una bicicletta o usare la propria auto. Se devi imbarcarti su un volo, ricordati di leggere tutte le regole dell’aereo.

Ad esempio, se hai intenzione di portare con te un fornello da campeggio, devi ricontrollare se la tua compagnia aerea consenta tali articoli. In caso contrario, devi verifica la possibilità di noleggiarne uno nel tuo campeggio. Se sì, a quanto?

5. Organizzati

Preparare i tuoi oggetti e vestiti richiederà alcuni accorgimenti per assicurarti di utilizzare al massimo lo spazio disponibile. Invece di piegare i vestiti, arrotolali: in questo modo potrai risparmiare spazio.

Inoltre, hai bisogno di una scatola per riporre i tuoi vestiti sporchi, in modo da non gettarli poi ovunque o confonderli. Tuttavia, durante una stagione delle piogge, devi essere molto vigile affinché la scatola non si bagni.

6. Scegli correttamente il sacco a pelo

Niente può rovinarti la giornata e influire sulla tua produttività come dormire male la notte, ancora peggio potresti svegliarti con dolori muscolari che potrebbero rovinare il divertimento.

Inoltre, quando si installa la tenda, è necessario cercare un luogo accogliente dove non ci siano rocce.

7. Confeziona sottovuoto gli alimenti

Gli alimenti confezionati sottovuoto rimangono più freschi e questo trucco è possibile farlo in casa, spendendo qualche decina di euro. Inoltre, il confezionamento sottovuoto del cibo tiene a bada insetti e formiche, riducendo così al minimo le possibilità di contaminazione. Questo trucco aiuta anche a risparmiare spazio all’interno del frigorifero.

8. Porta repellenti naturali contro le zanzare

Le zanzare possono causare notti insonni. Sebbene sia possibile acquistare un repellente, non sono sicuri da usare poiché contengono sostanze chimiche che possono innescare complicazioni respiratorie o di salute. Imparare modi naturali per respingere le zanzare può salvarti da notti insonni.

Uno dei metodi per respingere le zanzare è l’uso dello spray alla menta.

9. Non scordarti gli accendini

Accendere il fuoco può essere una sfida, soprattutto se il tempo non è favorevole o la legna è bagnata. Rotoli di carta igienica possono aiutarti ad accendere il fuoco in un attimo. Assicurati sempre di portare fiammiferi resistenti alle intemperie, per evitare frustrazioni durante la stagione delle piogge.

Se poi puoi, porta una sega o un’accetta per ridurre la legna da ardere in piccoli pezzi più facili da accendere.

10. Non dimenticarti alcuni sacchetti di plastica

I sacchetti di plastica sono utili per lo stoccaggio di sanitari e rifiuti. Meglio ancora, se ti sei scordato una scatola per riporre i vestiti sporchi, un sacchetto di plastica impermeabile può esserti d’aiuto.

11. Usa le scatoline delle tic-tac

Le scatole di tic-tac possono essere di grande aiuto per portare le spezie. Invece di trasportare l’intero contenitore, puoi mettere piccole quantità di cui potresti aver bisogno. Per evitare confusione, assicurati di scrivere i nomi delle spezie sugli adesivi dell’etichetta. Una volta che hai finito, puoi imballarli bene in un contenitore di plastica più grande.

12. Trasporto delle uova

Portare le uova quando si viaggia può essere molto pericoloso. Per evitare ogni preoccupazione, puoi sbattere tutte le uova in un grande contenitore di plastica e mescolarle, a questo punto trasferiscile in una bottiglia d’acqua di plastica assicurandoti di chiuderla per bene così da evitare fuoriuscite.

13. Barattolo di latta per grigliare

A volte il tuo menu può richiedere una griglia, e se non puoi portarne una da casa, puoi facilmente improvvisare un barattolo di latta per grigliare: affettalo a metà per fargli contenere il carbone all’interno. Puoi grigliare tutto ciò che desideri, hamburger, wurstel e molto altro ancora.

14. Improvvisa una doccia fai da te

Non hai la doccia? Puoi improvvisarne una. Tutto ciò di cui hai bisogno è una brocca o un annaffiatoio. In alternativa, puoi improvvisare una doccia usando una tanica da 5 o 10 L. Fai un grande buco e usa un tappo di sughero o l’interno di una pannocchia per chiuderlo prima di riempirlo d’acqua.

Una volta riempita la tanica, puoi legarla a un ramo di un albero non troppo basso né troppo alto, quindi rimuovere il tappo per far uscire l’acqua e godersi la doccia.

15. Non scordarti il power bank

Il power bank è uno degli elementi essenziali che non dovresti mai scordarti quando vai per all’avventura. Sebbene tu possa affermare di non avere tempo per usare il telefono, può essere di grande aiuto in momenti di emergenza.

16. Fischietto

Anche se avere uno smartphone può aiutarti a chiamare i tuoi amici quando ti perdi, potrebbe non essere utilizzabile quando non c’è rete. Un fischietto invece può informare rapidamente il tuo team e aiutarlo a rintracciarti più velocemente.

17. Porta la cera d’api

Portare un composto di cera d’api durante il campeggio può aiutarti in caso di piedi sudati o scarpe bagnate. La cera d’api è nota per le sue proprietà impermeabili, e applicarla sulle scarpe aiuterà a mantenerle asciutte.

18. Kit di pronto soccorso

Uno degli elementi essenziali che non puoi mai scordare è un kit del pronto soccorso, ma prima di poter iniziare il viaggio è necessario portare altri oggetti insieme al kit. Inoltre, impara alcuni trucchi su come eseguire le basi della RCP da applicare in caso d’emergenza.