Derattizzazione: 3 sistemi per liberarti dei topi

Il cibo avvelenato

Preparare un’esca avvelata non è difficile ma è meglio evitare se hai animali domestici, come un cane che mangia qualsiasi cosa veda. Lo svantaggio del boccone avvelenato è che agisce su un singolo topo senza uccidere la colonia dove ci sono la maggior parte dei roditori. Inoltre, un topolino che mangia un’esca avvelenata non muore subito ma può impiegarci un po’ di tempo, tempo durante il quale può andare a nascondersi, magari dietro a un muro, e tu no riesci più a trovarlo. La carcassa del topo emana cattivi odori e può attirare anche insetti, altrettanto fastidiosi.

La trappola

La trappola è un sistema valido che può aiutarti ad acchiappare un topo. Ne esistono di vari tipi ma quella più usata oggi è la gabbietta he permette di prendere il roditore senza ucciderlo per poi liberarlo in una zona più consona alla sua presenza, lontano da abitazioni e palazzi. Le trappole devono essere attivate con un’esca così che il topolino sia invogliato ad entrarci: la trappola si chiude e il topo resta bloccato.

L’insetticida a diffusione area

Uno dei sistemi più efficaci contro i topi che puoi usare è l’insetticida a diffusione aerea.  È uno dei metodi consigliati quando hai a che fare con una presenza massiccia di piccoli roditori che probabilmente hanno il nido nelle vicinanze. Se hai già provato con bocconi e trappole ma non è cambiato nulla, forse è il caso di pensare a qualche soluzione più drastica. Dovrai lascare l’abitazione che viene sigillati con dei teli dentro i quali viene fatto girare un insetticida aereo molto pente che ha il vantaggio di diffondersi in un raggio molto ampio, andando a colpire anche il nido in modo che tu no debba più incontrare topi.

Questo genere di soluzioni per liberarti una volta per tutte di ratti, topi, piccoli roditori ma anche di insetti striscianti e non solo, sono piuttosto efficaci a patto che siano maneggiate da esperti come quelli che trovi su www.aducta.it ; clicca subito per un appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *