Da qualche anno è esploso il commercio delle sigarette elettroniche, una grande quantità di negozi e e-commerce si sono buttati a capofitto su quella che allora era una novità occupandosi della vendita dei dispositivi oltre che di tutti gli accessori annessi. Oggi l’e-cigarette è un oggetto di uso comune e molto diffuso, tanto che ci si chiede come mai abbia avuto un successo così strepitoso sostituendo la sigaretta tradizionale.

Le motivazioni sono diverse e varie, sia quelle pratiche che quelle riguardanti la salute dei fumatori; cliccando qui, possiamo fornirti sicuramente qualche informazione utile in più. La sigaretta elettronica, effettivamente, è uno strumento tecnologico che è stato studiato e creato per aiutare i fumatori a eliminare il vizio del fumo senza utilizzare sistemi drastici. Non tutti sono disposti a lasciare l’abitudine di fumare in quanto lo ritengono un attimo di relax al di là dell’utilizzo della nicotina, per questo motivo la sostituzione con la e-cigarette è risultata la migliore occasione di mantenere la vecchia abitudine evitando i danni alla salute.

Ma è davvero un vantaggio utilizzare l’e-cigarette? Oppure anche svapare può avere dei risvolti negativi? La sigaretta elettronica è sicuramente meno dannosa rispetto alle sigarette classiche, gli studiosi stanno proseguendo le ricerche per capire se le sostanze contenute nel liquido possono provocare danni alla salute a lungo andare. Vediamo quindi quali sono i vantaggi e gli svantaggi della sigaretta elettronica partendo dalla conoscenza delle parti che la compongono, il funzionamento e la formulazione del liquido aromatizzato.

Sigaretta elettronica: cos’è e come funziona?

L’e-cigarette nasce come supporto per smettere di fumare in quanto simula la gestualità legata all’utilizzo della sigaretta classica, perdere il vizio del fumo risulta più semplice se si mantengono alcune abitudini senza un distacco drastico. Inoltre, la possibilità di inserire nel liquido aromatizzato una certa percentuale di nicotina che si scala man mano, aiuta a perdere la dipendenza fisica da tale sostanza nociva. L’obiettivo è quindi di eliminare prima la dipendenza fisica e poi quella psicologica, quest’ultima è legata al rituale che il fumatore sviluppa nel tempo come la sigaretta dopo il caffè, un esempio pratico che rende difficile lasciare una profonda abitudine.

Il momento della sigaretta rappresenta un attimo di stacco da qualunque cosa si stia facendo, un attimo di solitudine per riflettere o un attimo di condivisione con amici e, talvolta, un modo per fare nuove conoscenze. Allora perché perdere tutto questo quando si può salvaguardare la propria salute mantenendo le parti piacevoli con lo svapo? Da questa domanda parte la considerazione che hanno fatto molte persone che hanno trovato nella e-cigarette la soluzione migliore eliminare solo le parti negative legate al fumo.

La sigaretta elettronica non utilizza la combustione ma riscalda e vaporizza il liquido aromatizzato utilizzando un atomizzatore. Questo funziona grazie a una batteria ricaricabile agli ioni di litio che si può anche sostituire una volta terminato il suo ciclo vitale. La durata è notevole anche se si fa un uso continuo e giornaliero della e-cigarette, questo permette di non avere la necessità di continue ricariche o sostituzioni. La produzione di vapore avviene in modo del tutto naturale e permette di sprigionare un vapore denso che ricorda il fumo per consistenza mentre l’odore può variare a seconda dell’aroma che si sceglie di utilizzare.

Non essendoci combustione non vi sono pericoli per la salute mentre per quanto riguarda le sostanze che compongono il liquido si tratta per lo più di acqua integrata con additivi alimentari quindi sicuri e privi di conseguenze per la salute. L’aroma si può scegliere tra le tante possibilità che sono presenti in commercio, uno dei più utilizzati e apprezzati è il gusto menta ma c’è anche chi apprezza l’aroma al tabacco. Si tratta di estratti vegetali che aiutano a dare un profumo e un gusto particolare al vapore in modo da mantenere il piacere del profumo del tabacco per gli appassionati, ma senza subirne i danni.

Sigaretta elettronica: qual è il contenuto

La e-cig funziona basandosi sul principio della vaporizzazione del liquido aromatizzato, la formulazione di questo prodotto è costituita da acqua, glicole, glicerolo e propilenico infine vengono aggiunte le sostanze aromatiche e, chi lo desidera, la nicotina in percentuali variabili. È possibile variare a piacimento la concentrazione di nicotina all’interno del liquido e questo aiuta i fumatori a perdere il vizio del fumo. Infatti, si può scegliere di integrare autonomamente la nicotina nel liquido o acquistare le cartucce già pronte con la percentuale desiderata. Tra le quantità già stabilite ci sono le cartucce con nicotina da 6 mg fino a 24 mg.

Naturalmente chi non ha la necessità di avere la nicotina all’interno del liquido da svapare può liberamente evitarla. La sigaretta elettronica, infatti, funziona solo con il liquido vaporizzato mantenendo la gestualità del fumatore e l’abitudine ad aspirare e rilasciare. Un rito che può essere tranquillamente continuato grazie a questo particolare dispositivo tecnologico che tutti possono utilizzare senza alcun timore o difficoltà.

Sigaretta elettronica: è davvero una soluzione?

Il fumo fa male e questo è un fatto certo e appurato, ma il liquido vaporizzato delle e-cigarette non provoca alcun danno? È lecito porsi questa domanda anche se il contenuto è fatto di acqua e sostanze che si utilizzano anche nell’industria alimentare e in altri settori. Bisogna però sempre tenere in considerazione che la comunità scientifica ha ancora dubbi sull’uso salutare dei vapori ottenuti con la sigaretta elettronica. Ma se sono in vendita liberamente significa che in ogni caso non vi sono problematiche così evidenti e forti come invece ci sono con le sigarette classiche.

L’assenza di combustione è il punto chiave di tutto il discorso, in quanto ciò che provoca i problemi ben noti delle sigarette con tabacco sono provocati proprio dalla presenza di tale processo. La vaporizzazione non ha necessità di essere attivata con la combustione, l’atomizzatore riscalda quel tanto che basta per trasformare il liquido in vapore acqueo, quindi non avviene nessuna alterazione del prodotto. Un dato di fatto certo è che la e-cig aiuta ogni giorno molti fumatori a smettere di fumare e iniziare a svapare in sicurezza.

Sigaretta elettronica: dove comprarla?

Le sigarette elettroniche sono ormai molto diffuse e facili da trovare sia in negozi fisici che online, i primi hanno una fornitura limitata a causa dello spazio ridotto. Ci sono però gli e-commerce che sono dotati di un’ampia scelta di dispositivi per lo svapo come Terpy.it che propone anche una grande varietà di liquidi neutri o aromatizzati tra cui scegliere liberamente ciò che si preferisce.