Che cos’è e a che cosa serve una telecamera per l’automobile

Le telecamere per auto sono dei prodotti che vengono oggi realizzati per aiutare il guidatore. Per poter fare una manovra corretta anche negli spazi più piccoli e angusti, la telecamera è davvero lo strumento più utile che c’è. Solo con questo tipo di telecamera è possibile avere gli occhi anche sul retro dell’automobile, evitando anche gli ostacoli nascosti come possano esser le fiorerie e i muretti bassi, per esempio. La video camera viene installata sul retro del veicolo per riprese ottimali dello spazio disponibile per fare la manovra di parcheggio perfetto. Questo è uno strumento usatissimo soprattutto nelle grandi città dove trovare un parcheggio è davvero un’impresa. Quando si trova un posticino, ci si domanda sempre “Ci starò?”. La video camere per l’auto agevola la manovra, riuscendo a starci anche in un parcheggio piccolo.

Parcheggiare l’automobile negli spazi più restretti non sarà mai più un problema grazie a questo prodotto che oggi è integrato solo in alcune delle automobili più nuove. Certe, infatti, hanno solo i sensori e non la video camera posteriore. Invece di comprare una nuova automobile con la telecamera posteriore per il parcheggio, si può continuare a usare la propria automobile di tutti i giorni, aggiungendo la funzione della telecamera posteriore grazie a questo pratico strumento. Le caratteristiche della telecamera per auto sono davvero all’avanguardia, come si può capire dal prossimo paragrafo.

Quali sono le caratteristiche tecniche della telecamera

Una telecamera posteriore per l’auto ha un obiettivo cosiddetto fish eye. Si tratta di un grandangolo massimo che inquadra un’area molto ampia, potendo vedere ogni tipo di ostacolo oltre anche alla macchina parcheggiata dietro. La ripresa è a colori per una visione ottimale sotto ogni punto di vista, anche con la pioggia, poiché l’obiettivo è riparato. La ripresa della video camera è diagonale di 45° verso il basso.

Per poter montare la telecamera per auto è necessario fissare alla carrozzeria dell’auto mobile o una superfice diversa praticando un piccolo foro di appena 5 mm. Si deve poi inserire il cilindro filettato in questo foro a cui si aggancia la camera grazie a un apposito dado di fissaggio. I cavi della camera passano nel cilindro in modo che non siano visibili. La telecamera posteriore per l’auto ha una tecnologia cosiddetta Mirror. Significa che l’immagine restituita è specchiata come se si stesse guardando dallo specchietto retrovisore. Per quanto riguarda il monitor dove l’immagine viene restituita, si può benissimo utilizzare quello di un qualsiasi dispositivo GPS che abbia un ingresso video a cui collegare la camera. Si collega il monitor alla telecamera auto posteriore grazi a un cavo lungo addirittura 5 metri, così si è certi di non avere problemi nel collegamento. Nella parte finale vi è un mini jack e anche un connettore per l’alimentazione da 12 VDC. Il cavo per l’alimentazione della telecamera posta sul retro della vettura, può esser inserito nell’alimentatore dell’automobile, cioè nel vecchio accendi sigari. C’è anche un altro cavo, quello video che trasmette l’immagine al monitor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *