Scegliere il portabici migliore per la propria auto

La scelta di installare un portabici sull’auto riguarda essenzialmente chi ama viaggiare in bicicletta e desidera avere sempre con sé questo mezzo di trasporto anche durante le vacanze o gli spostamenti in auto. In queste situazioni, la soluzione migliore è quella di attrezzare l’automobile in modo da poter fissare saldamente una o più biciclette al tetto o al portellone posteriore, senza creare problemi di ingombro all’interno dell’abitacolo.

I portabici di uso comune sono essenzialmente di tre categorie differenti, tra le quali ognuno può individuare quella più adatta alle proprie abitudini ed esigenze. Il più comune, installato sul tetto dell’auto, prevede il montaggio di normali barre portatutto, alle quali vengono applicati i supporti per bloccare le ruote della bicicletta. Le modalità di aggancio possono essere differenti, il concetto è comunque quello di trasportare la bicicletta sul tetto: una soluzione consigliabile solo se si tratta di percorrere tratti brevi, ad esempio per raggiungere una pista ciclabile situata nelle immediate vicinanze. Questo perché l’altezza della bici provoca un rallentamento dell’auto dovuto ad una minore aerodinamicità, senza considerare la scomodità di dover sollevare una bicicletta, specialmente una mountain bike.

Un altro metodo piuttosto diffuso è quello di utilizzare un portabici da agganciare al portellone posteriore dell’auto. Anche questa è una soluzione da considerare solo per i viaggi brevi: le bici caricate posteriormente impediscono una corretta visuale, non permettono di utilizzare il portellone posteriore e necessitano di apporre il cartello dei carichi sporgenti.

Il terzo sistema corrisponde al supporto da installare al gancio traino: si tratta di un accessorio sicuramente più stabile e sicuro delle altre due varianti, anche se implica ugualmente alcune precauzioni. Prima di tutto è necessario che sia dotato di una replica della targa dell’auto e delle luci, inoltre anche in questo caso gran parte dei modelli non permettono di accedere al portellone posteriore.

Consigli particolari sulla scelta del portabici non è possibile offrirne: tutto è relativo alla distanza da compiere in auto e al tipo di bici da trasportare. La soluzione più semplice resta sempre quella di installare le normali barre portatutto con gli appositi supporti, staccando eventualmente le ruote anteriori delle bici per diminuire l’ingombro e avere una maggiore stabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *