Saldature a resistenza: di che cosa si tratta?

Quando si parla di saldatura a resistenza si tratta di un processo termoelettrico che consente di congiungere due parti in metallo. Queste parti vengono congiunte grazie a una corrente elettrica che le attraversa la quale provoca una fusione del metallo. La tecnica funziona solo ed esclusivamente se si utilizzano parti conduttrici che cioè possono esser attraversate da una corrente elettrica. Per tale ragione, al saldatura funziona solo con i metalli che sono infatti conduttori. Qualsiasi genere di metallo è conduttore e perciò si possano realizzare diversi manufatti con questa tecnica. Le parti in metallo da congiungere possono anche essere dei perni in metallo oppure ci sono delle specie di bacchette in metallo che vengono fuse con questa tecnica e il metallo fuso si usa per congiungere due lamine o altre parti in metallo.

Tramite questo particolare processo si ha la possibilità di avere un controllo maggiore, sia sul tempo che sulla pressione esercitata. Si parla di saldatura a resistenza perché si crea questa corrente elettrica tra le due parti in metallo; nel punto di contatto dove viene chiuso il circuito elettrico si crea calore che permette la fusione del metallo.

Quali sono i vantaggi

Questa tecnica per la saldatura premete di avere diversi vantaggi tra cui dei tempi di lavorazione brevi, consentendo così di velocizzare un qualsiasi processo produttivo. Non ci sono prodotti di saldatura poiché si utilizzano le lamine stesse senza dover far ricorso a prodotti come materiale di brasatura, leghe di saldatura o anche elettrodi per la saldatura. L’intero processo si svolge a bassa tensione e questo è un grande vantaggio per l’operatore che è più in sicurezza. Oltretutto, è anche una tecnica rispettosa dell’ambiente. Infine, questa tecnica per la saldatura consente di formare un giunto elettromeccanico.

Quali elementi influenzano il risultato

Sono 4 gli aspetti che influenzano maggiormente il risultato finale. Si tratta della qualità del materiale stesso sottoposto a saldatura assieme anche all’energia, alla forza di saldatura e anche al tempo. Tutti questi parametri devono essere costantemente sotto controllo per poter avere una saldatura di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *